Studio AG - Area Web

Comunicati stampa

< Torna alla lista

▪ 25/03/2010

Protocollo d'intesa Mipaf/Big Game Italia

Ieri dopo circa venti anni di attività il Big Game Italia, nella persona del suo Presidente Gianfranco Santolini, ha sottoscritto con il Sottosegretario di Stato alle politiche agricole e forestali con delega alla pecan, Onorevole Antonio Buonfiglio, il protocollo d'intesa con cui il MIPAF riconosce e valorizza il ruolo svolto negli anni dal Big Game Italia per raggiungere i condivisi obiettivi di sostenibilità sociale ed ambientale nel quadro della regolamentazione internazionale, comunitaria e nazionale, che la pesca ricreativa in mare rappresenta nel contesto Comunitario.
Grazie alla sottoscrizione del presente protocollo d'intesa da oggi si darà inizio ad una nuova collaborazione tra il mondo della pesca sportiva e ricreativa (Big Game Italia, Fipsas, Per il mare, Arci Pesca e Enal Pesca) e le categorie della pesca professionali che utilizzano e prelevano risorse dal mare Mediterraneo attraverso il coordinamento del Mipaf e nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale.
Finalmente, grazie alla volontà manifestata in prima persona dal Sottosegretario Buonfiglio, al mondo della pesca ricreativa e conseguentemente a tutti praticanti di questa attività diportistica, al Big Game Italia ed a tutti i suoi Associati è stata ricosciuta la dignità che gli era dovuta in considerazione dell'importanza etica, sociale, ambietale ed economica del settore. Infatti la pesca ricreativa in mare rappresenta una percentuale importante del PIL Italiano e Comunitario coinvolgento diversi settori tra cui la Nautica da diporto, la produzione ed il commercio dell'attrezzatura di pesca sportiva, i servizi portuali per l'ormeggio, i servizi turistici alberghieri e la ristorazione nonchè il consumo di carburanti e servizi in genere per la nautica da diporto. Infine la pesca ricreativa, come già è avvenuto nell'emisfero del nord e sud Americano, può contribuire a convertire parte della piccola /artigiana pecan professionale che in futuro potrebbe avere delle difficoltà ad adeguarsi alle imminenti riforme Comunitarie della pesca.
Questo riconoscimento del Big Game Italia è la conferma della professionalità e serietà con cui l'Associazione, attraverso il proprio Consiglio Direttivo ed i propri Associati, ha consolidato nel tempo il suo spirito etico nel diffondere la pratica della pesca ricreativa in mare nel rispetto dell'ambiente marino, delle risorse della pecan, nella promozione di un prelievo responsabile e sostenibile, anche attraverso il cosidetto catch and release, nonchè l'assoluto divieto - sotto ogni forma - della vendita del pescato da parte della pecan ricreativa e sportiva e la collaborazione consolidata con vari Istituti scientifici.